Borracce riutilizzabili per risparmiare 7000 bottiglie usa e getta all'anno

Consegnate complessivamente a 120 studenti, iscritti alle primarie di San Casciano, Mercatale, Cerbaia

Data:

06 Ottobre 2022

Tempo di lettura:

2 min

Consegna borracce studenti

Descrizione

Le borracce sono state consegnate complessivamente a 120 studenti, iscritti alle primarie di San Casciano, Mercatale, Cerbaia

Il sindaco Roberto Ciappi: “L’uso delle borracce ecologiche nelle scuole indica uno stile di vita, educa alla responsabilità ambientale e al consumo consapevole”  

San Casciano in Val di Pesa, 6 ottobre 2022. Le ecoborracce, amiche dell’ambiente, entrano in classe, nelle scuole primarie di San Casciano, con una promessa: abbattere l’uso della plastica ed evitare il consumo annuo di circa 7.000 bottiglie monouso. Sono stati il sindaco Roberto Ciappi, l’assessora alle Politiche educative Elisabetta Masti e l'assessore all'Ambiente Ferdinando Maida a regalare questa mattina i contenitori per l’acqua da bere in modo ecologico a 120 studenti di sei classi delle scuole “Niccolò Machiavelli” di San Casciano, “Carlo Collodi” di Mercatale e “Gianni Rodari” di Cerbaia. Una giornata green tesa a rafforzare il senso della collaborazione e della partecipazione della comunità ai progetti ambientali, volta alla riduzione della dispersione dei rifiuti nell'ambiente, e che ha visto ancora una volta Comune, Publiacqua e Istituto Comprensivo, promuovere un lavoro sinergico sulla sostenibilità legato all’educazione rivolta ai più piccoli.

La giunta comunale investe sulla consapevolezza delle bambine e dei bambini, sul contributo degli studenti delle primarie dell'Istituto comprensivo “Il Principe” quali testimoni di un percorso civico per la difesa dell'ambiente e l'abbattimento dei consumi legati agli imballaggi di plastica.

Un gesto concreto che si rinnova ogni anno per introdurre un piccolo cambiamento che passa attraverso il mondo scolastico.  L'obiettivo è sensibilizzare gli allievi al rispetto dell'ambiente e all'importanza di agire nella quotidianità per ridurre l'uso delle plastiche. “Il regalo che questa mattina abbiamo fatto alle bambine ai bambini delle scuole primarie non è solo parte di una campagna di informazione - sottolinea il sindaco Roberto Ciappi – ma indica una pratica virtuosa attraverso l’impiego di un oggetto concreto, pratico che può essere utilizzato a scuola come in qualsiasi altra circostanza della quotidianità dalle famiglie, indica uno stile di vita che educhi alla responsabilità ambientale e al consumo consapevole”.

Usando le ecoborracce, alleate nella salvaguardia della salute del pianeta, gli studenti potranno produrre un risparmio di 35mila bottiglie di plastica nel corso dell’intero ciclo scolastico delle primarie. “Le borracce ecosostenibili, in alluminio, sono una soluzione utilissima a ridurre l'inquinamento ambientale da plastiche - ha aggiunto l'assessore all'Ambiente Ferdinando Maida - ci hanno stupito le bambine e i bambini che hanno mostrato grande consapevolezza e sensibilità nell'utilizzo di questo oggetto e più in generale dell'importanza di non disperdere plastica nell'ambiente”. “Invito tutti i nostri piccoli amici - conclude l’assessora alle Politiche educative Elisabetta Masti - ad usare l'acqua del sindaco che è buona e di qualità, erogata dai fontanelli scolastici e quelli installati in varie aree del territorio comunale”.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

14/11/2022 - 12:47