Normativa di riferimento

Art. 15 c. 1 lett. a) –c )- d), c.2 d.lgs. n. 33/2013

 

A norma del Regolamento sull'ordinamento degli Uffici e dei Servizi del Comune di San Casciano in Val di Pesa, di seguito l'articolo relativo alla figura del Segretario Comunale. (approvato con deliberazione G.C. n. 235 del 9.8.1999 e successive modificazioni)

 

Articolo 14 - Il Segretario comunale

1.   Il Segretario comunale svolge compiti di collaborazione e funzioni di assistenza giuridico-amministrativa nei confron­ti degli organi e degli uffici dell'ente in ordine alla con­formità dell'azione amministrativa alle leggi, allo statuto e ai regolamenti.

2.   Il Segretario comunale, inoltre:

a)   partecipa, con funzioni consultive, referenti e di assi­stenza alle riunioni del Consiglio e della Giunta e ne cu­ra la verbalizzazione;

b)   può rogare tutti i contratti nei quali l'Ente è parte e autenticare scritture private e atti unilaterali nell'in­teresse dell'Ente;

c)   esercita ogni altra funzione attribuitagli dallo statuto o dai regolamenti, o conferitagli dal Sindaco.

3.   Il Segretario comunale, salvo quando, ai sensi del comma 1 dell'art.51 bis della Legge 142/90, il Sindaco abbia nomina­to il Direttore generale, altresì:

a)   sovrintende allo svolgimento delle funzioni dei responsa­bili dei servizi e ne coordina l'attività;

b)   è il Capo del personale comunale e a tal fine è posto in posizione gerarchicamente sovraordinata ai Responsabili dei Servizi e a tutti gli addetti ai servizi, esercitando i connessi poteri e in particolare:

- sottoscrive gli atti di assunzione del personale e di risoluzione del rapporto di lavoro;

- sottoscrive tutti gli atti inerenti la gestione del rap­porto di lavoro dei Responsabili di Servizio;

- dirige il procedimento di valutazione delle prestazioni del personale ai fini dell'erogazione dei compensi acces­sori con diretta responsabilità dei giudizi da assegnare ai responsabili di servizio;

c) presiede il nucleo di valutazione;

d)   nomina e presiede le commissioni per la selezione di per­sonale inquadrabile nella fascia più elevata;

e)   propone, ai fini della predisposizione del bilancio annua­le, il piano delle assunzioni ed il piano della formazio­ne del personale;

f)   assume temporaneamente la direzione dei servizi in caso di assenza non occasionale del relativo Responsabile e può avocare a sè le competenze e le funzioni dello stes­so, in caso di inerzia, previa diffida;

g)   adotta i provvedimenti di carattere gestionale afferenti all'attività propria;

h)   funge da ufficio per i procedimenti disciplinari irrogan­do le sanzioni superiori al rimprovero scritto nei con­fronti dei dipendenti non responsabili di servizio e nei confronti di questi ultimi irroga ogni sanzione prevista dall'ordinamento.

4.   Il Sindaco può conferire al Segretario comunale le funzioni proprie del Direttore generale, di cui al successivo artico­lo, quando quest'ultimo non sia stato nominato.

5.     Il Comune può stipulare polizze assicurative a proprio cari­co, ed ove non via sia conflitto di interessi, per la tutela giudiziaria del Segretario comunale, ivi compresa l'assisten­za legale. Nel caso di procedimenti penali a carico del Se­gretario per fatti inerenti le funzioni d'ufficio, conclusi con assoluzione con formula piena o con decreto di non luogo a procedere, sarà corrisposto dal Comune il rimborso delle spese legali documentate, eventualmente sostenute.

6.     La misura della retribuzione di risultato spettante al Segre­tario Comunale nell'ambito di quanto previsto dai vigenti con­tratti di lavoro, viene preventivamente determinata dal Sinda­co, sentita la Giunta, con proprio provvedimento con il quale sono inoltre stabiliti i criteri e le modalità per la successi­va valutazione. Il Sindaco provvede alla valutazione del segre­tario ed alla determinazione del relativo compenso entro il pri­mo trimestre dell'anno successivo a quello di riferimento.

 

Con decreto n. 19 del 15/09/2010 il Sindaco ha attribuito al Segretario titolare dell’Ente una serie di funzioni aggiuntive che l’art. 15 del vigente Regolamento sull’Ordinamento degli uffici e dei Servizi elenca come proprie della figura di Direttore Generale.

 

Con decreto n. 9 del 11/09/2013 il Sindaco ha attribuito al Segretario Generale dell'Ente i poteri sostitutivi di cui all'art. 1 del D.L. 5/2012

 

Con decreto n. 10 del 11/09/2013 il Sindaco ha individuato il Segretario Generale dell'Ente quale "Responsabile in materia di prevenzione della corruzione" e "Responsabile della Trasparenza"

 

e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Curriculum

Retribuzione

2013 - Dichiarazione ex art. 20 D. Lgs. 39/2013 - incompatibilità Dichiarazione ex art. 20 D. Lgs. 39/2013 - inconferibilità

2014 - Dichiarazione ex art. 20 D. Lgs. 39/2013

2015 - Dichiarazione ex art. 20 D. Lgs. 39/2013

2016 - Dichiarazione ex art. 20 D. Lgs. 39/2013

 

 

Progetti

chianti wasteagendadisimballiamocivetrina10cftcoordinamentocitiesforlife tusciachiantimuseicomuniversbioprotezioneccittaequosolidaleGiovanisi Banner nuovo bassomuoversi in comune

Galleria

galleria

Siti tematici

elenco